Alessandro Didoni

Dopo il liceo scientifico studio fotografia allo IED e lavoro come assistente freelance presso lo studio milanese Baobab. Terminato lo IED frequento un corso di digital publishing design promosso dalla Regione Lombardia e partecipo alla progettazione di un portale web presentato al Salone del Libro di Torino nel 2002.

Dal 2004 al 2008 lavoro come fotografo nel campo del turismo e come matrimonialista in Messico (Playa del Carmen) e in Sardegna (Orosei).

Nel 2013 pubblico il romanzo Trauma di Stato per Autodafè Edizioni e dodici racconti per la collana Narrativo Presente della stessa casa editrice. 

 Nel 2017 pubblico Stella di periferia, il mio secondo romanzo, per Nulla Die Edizioni. Espongo due fotografie di un reportage su via Padova (Milano) alla Triennale della fotografia italiana presso il palazzo Zenobio a Venezia.

Dal 2018 al 2020 collaboro col brand di abbigliamento Slowear come fotografo di eventi e di interni a Milano.

Nel 2019 espongo Sulla tua pelle, un progetto fotografico sulle cicatrici e la loro storia, presso lo spazio espositivo OnOff a Milano.

Nel 2020 pubblico il mio primo libro di fotografia On your skin per 89 Books

Nel 2021 partecipo al progetto Cùcù di Oliviero Toscani, un “museo-galleria a cielo aperto” sui manifesti stradali digital frame dislocati per Milano, esponendo una fotografia sul tema “lockdown in pandemia”. Realizzo la copertina del libro Adios Amigos! L’incredibile epopea underground dello Spazio Ligera di Riccardo Bernini e Federico Riccardo Chendi. In occasione del Milano Photofestival espongo per la seconda volta Sulla tua pelle presso Spazio Raw a Milano.

Nel 2022 apro La bottega del ritratto a Vimodrone, nello stesso spazio in cui mio nonno aveva uno studio di fotografia nel 1957. L’idea è quella di valorizzare il ritratto stampato come testimonianza della propria identità e come ricordo per i posteri. Partecipo alla mostra collettiva El Barrio Espolon (Milano, Roma, Napoli) promossa da Perimetro ed Espolon Tequila con una fotografia che ritrare il writer Dep 1.

Pubblicazioni: Il Fotografo (2023), Flewid (2022), Perimetro Nairobi (numero speciale 2021), Image Mag (2017), Volo Magazine (2016), Fluffer (2015), Riders (2014), Cronaca Vera (2014), New Gentlemen’s Club (2010), Caffelatte Magazine (2003)

Una mia foto del rapper Felce dal progetto Sulla Tua Pelle sul numero 343 de Il Fotografo (2023)
Una mia foto del rapper Felce dal progetto Sulla Tua Pelle sul numero 343 de Il Fotografo (2023)
Una mia foto del rapper Felce dal progetto Sulla Tua Pelle sul numero 343 de Il Fotografo (2023)
Dep 1
Dep 1
Dep 1
Mostra collettiva El Barrio Espolon (Milano, Roma, Napoli) promossa da Perimetro ed Espolon Tequila
cover Flewid n. 6 2022
Flewid n. 6 2022
Flewid n. 6 2022
Flewid n. 6 2022
Flewid n. 6 2022
Flewid n. 6 2022
Perimetro - Numero speciale Nairobi 2021
Perimetro - Numero speciale Nairobi 2021
Kivuli Centre - Riruta (Nairobi, Kenya 2004)
Kivuli Centre - Riruta (Nairobi) e Mombasa (Kenya 2004)
Kivuli Centre - Riruta, Nairobi (Kenya 2004)
Fotografia sul tema "lockdown in pandemia" scelta da Oliviero Toscani per il progetto CùCù (“museo-galleria a cielo aperto” sui manifesti stradali digital frame dislocati per Milano)
Le cicatrici testimoniano che un evento doloroso è stato superato. Rappresentano l’ultimo gradino di un percorso spesso lungo e difficile. Dimostrano la potenza rigeneratrice della carne, che appena viene deturpata inizia il suo processo di guarigione. Finché il cuore batte e il sangue scorre nelle vene, il corpo non smetterà mai di cicatrizzare le ferite. Metaforicamente simboleggiano la vita e la capacità di superare gli ostacoli. Solamente dopo la morte, una ferita non si rimarginerà e una cicatrice non verrà mai generata. Le cicatrici raccontano sempre una storia. Offrono un pretesto per affrontare temi importanti come l’identità sessuale, l’accettazione di sé, il bullismo, l’autolesionismo, la violenza (nelle sue varie declinazioni), oppure sono la conseguenza di un incidente stradale o di un’operazione chirurgica non sempre finita bene. Ci ricordano che la carne umana è uguale per tutti: il colore della pelle, il ceto sociale e il sesso non influiscono sul destino di una ferita. Le cicatrici contribuiscono al crollo dei pregiudizi e meritano rispetto. In questo progetto il fotografo funge da veicolo, da “mezzo di trasporto” che percorre un viaggio durante il quale invita a salire a bordo i soggetti che incontra. La loro intimità, la loro personalità, le loro storie vissute sono il fulcro del racconto. Le Persone, seppur differenti, entrano a far parte di un coro compatto e armonico, al quale l’autore lascia tutto lo spazio, restando fuori scena. Ogni virtuosismo stilistico è categoricamente bandito. Il fondale nero, la nudità e il tipo di inquadratura cancellano qualsiasi gerarchia tra i protagonisti ed evidenziano un’autentica semplicità compositiva. L’assenza di post-produzione (soprattutto per quanto riguarda il ritocco della pelle) e di luce “costruita” (quasi sempre naturale) è coerente con questa linea. Le fotografie vogliono essere sincere, crude e dirette.
On Your Skin - 89 Books Editore 2020
On Your Skin - 89 Books Editore 2020
On Your Skin - 89 Books Editore 2020
On Your Skin - 89 Books Editore 2020
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
On Your Skin
Image Mag 2017
Image Mag 2017
Image Mag 2017
Image Mag 2017
Diniego
Diniego
Diniego
Diniego
Diniego
Triennale della fotografia italiana presso il palazzo Zenobio a Venezia.
Triennale della fotografia italiana presso il palazzo Zenobio a Venezia.
Milano, via Padova (due foto esposte alla Triennale della fotografia italiana presso il palazzo Zenobio a Venezia).
Milano street view
Milano, via Padova
Milano street view
Stella di Periferia - Nulla Die Edizioni romanzo 2017
Slowear 18, via Solferino 18 Milano (articolo dedicato sul Corriere Della Sera)
Slowear 18, via Solferino 18 Milano
Slowear 18, via Solferino 18 Milano
Slowear Store, via Solferino 18 Milano
Slowear Store, via Solferino 18 Milano
Slowear Store, via Solferino 18 Milano
Slowear Rinascente Milano
Slowear Rinascente Milano
Riders 2014
Riders 2014
Exhibitionist
Exhibitionist
Exhibitionist
Exhibitionist
Exhibitionist
Exhibitionist
Exhibitionist
Exhibitionist
Trauma di Stato - Autodafé Edizioni romanzo 2013
New Gentlemen's club (2010): pubblicazione reportage "Come on my hands"
New Gentlemen's club (2010): pubblicazione reportage "Come on my hands"
New Gentlemen's club (2010): pubblicazione reportage "Come on my hands"
New Gentlemen's club (2010): pubblicazione reportage "Come on my hands"
New Gentlemen's club (2010): pubblicazione reportage "Come on my hands"
New Gentlemen's club (2010): pubblicazione reportage "Come on my hands"

©2022 Alessandro Didoni All Right Reserved